Non perdetevi in un bicchier d'acqua. Che almeno sia del buon Barolo.

sabato 19 gennaio 2008

19 Gennaio 2008

Nonostante
Clemente Mastella si e’ dimesso dalla carica di Ministro della Giustizia, ma il capo del governo Prodi ha cercato di respingere le sue dimissioni. E questo nonostante Mastella, oltre ad essere Mastella, sia anche indagato.
Ma questa scelta non deve sorprendere. Senza le crisi di governo provocate di continuo da Mastella, Berlusconi non potrebbe più annunciare l’imminente caduta del governo Prodi. E Prodi non potrebbe sfruttare questi frequenti annunci per accorgersi che il suo governo ancora esiste.

Cuicumque suum
Omar Bin Laden ha annunciato che da marzo prossimo girerà per il deserto del Maghreb a bordo di un cammello per diffondere la pace. Vuole dimostrare che non tutti i Bin Laden sono uguali. Per esempio, il padre e’ un terrorista.
Lui invece vuole provare la via della pace. Facile, quando hai un padre che te la può spianare.
Omar ha affermato che non vuole trovarsi in una condizione in cui per l’Islam si combatte soltanto. Già, fare sempre la stessa cosa stufa. Specialmente se la si fa male.

Incidenti di percorso
Il governo australiano sta sostenendo una campagna shock per ridurre il numero di persone investite mentre attraversano la strada ascoltando musica con le cuffie. In effetti, si tratta di un fenomeno preoccupante. Pensate a tutti quegli IPod che finiscono violentemente a terra: così sfregiati e acciaccati non si possono più rivendere al mercato nero.
Il fenomeno dimostra che se si ascolta musica con le orecchie non si può pretendere allo stesso tempo di girare per strada a naso. Meglio aprire anche gli occhi.
Il fenomeno dimostra ciò. Incidentalmente.
Un consiglio ai pedoni: quando attraversate la strada, non ascoltate musica che induce orgasmi.

1 commento:

Pazuzu Uzu ha detto...

Alla fine Prodi ha dovuto acconsentire alle insistenti richieste del clementone nazionale (no, purtroppo non è una merendina) e ha dovuto accettarne le dimissioni. Ma vogliamo parlare di Totò che pur condannato a 5 anni e all'interdizione PERPETUA dai pubblici uffici continua a rimanere in carica?